Uova

Possiamo ancora scegliere fra l' uovo e la gallina?

Oggi siamo più consapevoli sull'imprevisto e amiamo il futuro senza fare scommesse. Senza presunzione che l'ordine delle cose sia dare regole programmatiche a noi stessi e al raggiungimento dei nostri obiettivi. Una magica situazione per potere essere creatori di desideri e quindi per partire dall'uovo accettandolo nella sua bellezza. Vivere nella quotidianità di un mondo vissuto come 'sicuro, 'assicurato', ha prodotto negli ultimi decenni innumerevoli incastri artificiali e stabili fasulle certezze.

Difficile immedesimarsi con sufficiente empatia nei confronti della sofferenza e:

questo mistero che sarebbe stato un improvviso reseating ha dato al secolo espressioni di inadeguata sintonia spezzata sempre più lontane dalla natura e dalla umanità stessa. Dopo il reseat e durante che è adesso, il bisogno è creare desideri di bellezza. Fissare in nuove immagini ed espressioni il ricordo di tutto ciò che non può essere perduto. Rivisitarlo con la volontà di ricongiurgerci alla natura che in ogni sua forma contiene la struttura della bellezza.

Non è più una situazione di densità caotica , ma di distanza, e pausa. L' inquietudine, l' incertezza, la continua conquista del futuro prossimo, modificano quotidianamente ogni nostra visione togliendo mistero alle paure. Attraverso il sentimento dell' arte o la manifestazione di essa, si torni ad essere natura. Le visioni dovrebbero riempirsi di leggera ricerca e raffinate forme che donino spazio, tempo in sintonia con gli occhi , il corpo e una vita positiva.

Che sia un uovo cesellato, colorato, ricco e pieno di forme, di fiori di storie, animali e cose.

Come un contemporaneo fabergè.


42 visualizzazioni

© 2023 by EK. Proudly created with Wix.com

  • Twitter Icon sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Clean
  • w-flickr